Antibiotici e mal di denti

Antibiotici e mal di denti

Spesso di fronte ad un mal di denti si preferisce ricorrere al proprio medico di famiglia o al farmacista piuttosto che chiedere un consulto al proprio dentista di fiducia.

La conseguenza è quella di uscire dallo studio del proprio medico con una prescrizione di un antibiotico che in molti casi si rivela inefficace.

L’uso smodato di antibiotici, oltre a non risolvere il problema del dolore, favorisce il rischio di antibiotico resistenze con la conseguenza che alcune infezioni non si concludono con una sola
terapia antibiotica.
La conferma arriva da una ricerca del British Journal of General Practice che ha monitorato circa 300 mila visite dentali effettuate presso il medico di famiglia tra il 2004 e il 2013 riscontrando che nel 57% dei casi sono stati prescritti antibiotici.
Molti disturbi odontoiatrici che comportano dolore non sono però da trattare con antibiotico ma con terapie odontoiatriche specifiche.

antibiotici-e-mal-di-denti

 

Le cure che un paziente con mal di denti può ricevere da un medico generico utilizzando farmaci, non portano benefici risolutivi. A lungo termine questo tipo di cure possono invece aggravare la situazione perché il disturbo vero e proprio finisce per trascinarsi nel tempo.
Nel caso di mal di denti la visita dal proprio dentista di fiducia è la soluzione ideale, infatti solo un odontoiatra può valutare con attenzione il tipo di infezione presente, definire da cosa è stata scatenata ed eventualmente rimuovere il problema scatenante.

antibiotici-solo-quando-servono

Solo dopo queste valutazioni sarà possibile prescrivere o meno una terapia antibiotica.
La soluzione più utile per evitare il dolore è mantenere in salute bocca e denti con una accurata igiene domiciliare e visite regolari preventive dal proprio dentista.

Fonte: Andi

Vuoi saperne di più? http://www.gengive.org/articolo/gli-antibiotici-e-la-parodontite

Pubblicato in Blog, serve aiuto, Trattamenti Taggato con: , , , , ,