Come si lavano i denti?

come si lavano i denti ?  Sembrerà banale, ma è una domanda che in tantissimi si pongono.

I nostri igienisti sono sempre pronti a spiegarvelo in ogni dettaglio, ma se volete rinfrescarvi la memoria ecco una piccola guida dettagliata per adulti, bambini e neonati.

 

lavarsi i denti: la tecnica di spazzolatura

I denti devono essere spazzolati dalla gengiva al dente, cambiando direzione a seconda che si pulisca l’arcata inferiore (dal basso in alto) o superiore (dall’alto in basso).

lavarsi i denti

I movimenti devono essere piccoli e circolari sulla superficie di ogni dente.

I denti non vanno lavati immediatamente dopo il pasto perché questo potrebbe danneggiare i denti, sarebbe meglio aspettare circa un’ora. La durata della spazzolatura deve essere di almeno 3-4 minuti nel caso dello spazzolino tradizionale, 2 nel caso dello spazzolino elettrico.

Il dentifricio e lo spazzolino

E’ importante usare un dentifricio con la giusta concentrazione di fluoruro, ma la cosa più importante resta la spazzolatura perché non esistono dentifrici miracolosi. Per questo motivo è fondamentale scegliere lo spazzolino giusto.

Si crede che uno spazzolino duro assicuri maggiore pulizia, in realtà non è vero e il rischio è quello di danneggiare denti e gengive. Uno spazzolino medio o morbido andranno benissimo, come sempre è la tecnica di spazzolatura quella che conta.

cambiare lo spazzolino

Quando cambiare lo spazzolino? Spesso. Un indicatore è la forma delle setole: se sono diventate storte è ora di cambiarlo.

Se scegliete lo spazzolino elettrico, ricordate che ha vantaggi e svantaggi e anche in questo caso è importante imparare a usarlo bene per non rischiare danni consistenti. Per esempio, al contrario dello spazzolino tradizionale, va lasciato fermo per alcuni secondi su ogni dente.

Collutorio e filo interdentale

Il collutorio va usato separatamente dalla spazzolatura dei denti, ad esempio è possibile usarlo al posto dello spazzolino se non si possono lavare i denti dopo pranzo. E’ comunque meglio utilizzarlo per brevi periodi e utilizzarne uno senza alcool.

Il filo interdentale è invece fondamentale. Spesso viene usato in maniera sbagliata, introducendolo tra dente e dente ed estraendolo subito dopo. L’uso violento può danneggiare la gengiva, in più non rimuove la placca. Il filo deve essere introdotto in maniera delicata, orientato per abbracciare la superficie del dente da pulire ed estratto lentamente.

igienista bologna

“Quanto spesso usi il filo interdentale?” “E’ passato un po’, perchè me lo chiedi?”

Bambini e neonati

L’igiene orale vale già dal primo giorno di vita. Quando compare il primo dentino si iniziano a pulire i denti utilizzando uno spazzolino piccolo con setole molto morbide, oppure una garzina bagnata – senza dentifricio.

Quando i denti aumentano si può iniziare a incoraggiare il bambino a diventare autonomo, ma sempre sotto la guida del genitore che completerà con le manovre corrette.
La regola è usare sempre spazzolini morbidi, usando le stesse attenzioni riservate agli adulti. Fondamentale assicurare l’igiene orale almeno al mattino e alla sera prima di andare a dormire.

 

Pubblicato in Blog