dentista dei bambini, odontoiatria infantile e prevenzione

Dentista dei bambini: odontoiatria infantile

Nel nostro studio prendiamo molto seriamente la cura dei più piccoli e ci occupiamo di odontoiatria infantile.

Che cosa facciamo?

  1. Ortognatodonzia: diagnosi e trattamento delle malocclusioni
  2. Pedodonzia:
  • prevenzione, diagnosi e trattamento delle carie
  • prevenzione e intercettamento delle cattive abitudini

  • chirurgia orale

La Pedodonzia si attiene ai principi di Prevenzione dettati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) che sono:

  1. Fluoro
  2. Igiene Orale
  3. Alimentazione
  4. Visite periodiche a cui si è aggiunta la Sigillatura dei solchi

FLUORO : regole per l’assunzione

Si sconsiglia l’assunzione di fluoro per via sistemica nei più piccoli, considerando che già l’acqua in bottiglia che beviamo ne contiene un’alta concentrazione. A questo proposito e’ preferibile bere l’acqua potabile della rete idrica della propria città che ne contiene solo 0,1 mg/l contro 0,6-1 mg/l di quella in bottiglia.

Il fluoro si può trovare anche nei dentifrici/colluttori oppure nei chewing gum – in questo caso parliamo di fluoro topico. Il dentifricio non andrebbe utilizzato sotto i 3 anni, mentre dai 3 ai 6 anni la sua quantità deve corrispondere a un chicco di mais – in questo arco di tempo è indispensabile la supervisione di un adulto.

dentista dei bambini bologna

IGIENE ORALE

Fin dal primo anno di età consigliamo di effettuare la prima visita, un approccio giocoso che permetta al bambino di vivere un’esperienza rilassata e divertente. I controlli in seguito devono diventare regolari per insegnare la cura dell’igiene orale e verificarne la stabilità nel tempo.

Perchè trattare le carie nei denti da latte se tanto cadranno?

Già dai 5-6 anni si trattano le carie anche nei dentini da latte, questo perchè i trattamenti preventivi permettono la crescita di denti permanenti sani. I criteri seguiti sono gli stessi utilizzati per gli adulti, ovvero l’utilizzo della diga per isolare i denti e lavorare in sicurezza nonostante i movimenti improvvisi del bambino e l’applicazione di anestesia locale. In quel caso si addormenta il singolo dente immettendo anestetico senza usare la siringa, così che il bambino abbia meno paura e non rischi di sentire guance, lingua e labbra addormentate.

ALIMENTAZIONE

E’ importante evitare il consumo di zuccheri semplici soprattutto nei fuori pasto, questi infatti vengono subito trasformati dai batteri in acido. Attenzione anche ai dolci particolarmente appiccicosi: se vengono consumati è importante lavare subito i denti.

Ricordare che alcuni alimenti sono molto acidi: frutta acerba o acida come il limone, succhi industriali, bevande gassate. Sono consigliati invece latte, verdure, legumi e uova – poco o per nulla cariogeni.

LA SIGILLATURA DEI SOLCHI

E’ importante effettuare la sigillatura dentale, ovvero applicare un’apposita resina all’interno dei solchi dei molari e premolari. In questo modo si riduce la profondità che normalmente faciliterebbe il deposito di cibo e placca. Questa pratica non è traumatica, non prevede l’uso di anestesia e bastano pochi minuti!

Il DENTAL HOME: la prevenzione inizia già dalla gravidanza

La base rimane sempre e comunque la Prevenzione e a questo proposito la nuova sfida per gli odontoiatri è il Dental Home, una modalità innovativa rivolta sia ai genitori che agli operatori sanitari che si occupano del bambino nella prima infanzia e anche prima della nascita (medico di medicina generale, ginecologo, ostetrica, neonatologo, pediatra, odontoiatra infantile, operatori che lavorano negli asili nido e nelle scuole materne,ecc…). Il Dental Home insegna da un lato le manovre basilari di igiene orale a partire dai primi giorni – dopo ogni poppata – fornendo le informazioni per una nutrizione corretta, dall’altro spiega quali cambiamenti osservare per evitare peggioramento di eventuali carie iniziali.

denti in gravidanza

Pubblicato in Blog Taggato con: , , ,