Energy drink e bevande sportive: cosa succede allo smalto

Le pubblicità sugli energy drink sono ovunque ed estremamente accattivanti, specialmente per i più giovani. Queste bevande sono ricche di caffeina e zuccheri, infatti promettono maggior vitalità, una miglior capacità di concentrazione e performance stellari

Alcune ricerche sugli energy drink non danno però notizie così positive: a causa della loro acidità, le bevande energizzanti, così come quelle sportive, causano non pochi danni alla salute orale, rovinando lentamente lo smalto e lasciando il dente vulnerabile e soggetto a ipersensibilità.

Energy e bevande sportive non sono uguali

Nonostante si confondano, le due bevande sono significativamente diverse. Entrambe contengono comunque sostanze acide che ne esaltano il sapore e ne prolungano la conservazione.

Le bevande sportive hanno come scopo primario quello di re-idratare il corpo durante e dopo l’esercizio fisico, alcuni esempi sono i conosciuti Gatorade® e Powerade® – che contengono acqua, zuccheri, acidi e spesso vitamine.

drinks

Gli energy drink invece sono stati creati per aumentare l’energia, la performance atletica e la concentrazione mentale, infatti contengono moltissima caffeina, oltre a zucchero, vitamine ed estratti di piante come il guarana. Alcuni esempi sono Red Bull® e Monster Energy®. 

2949948292

Questi ultimi sono sicuramente più erosivi delle bevande sportive, anche se entrambe possono causare nel tempo significativi danni allo smalto.

Come?

Un sorso di questi drink riduce il pH della bocca a dei livelli molto più bassi di 5.5 (il pH considerato critico, sotto il quale lo smalto inizia la demineralizzazione), per almeno 30 minuti dall’assunzione. 

Alcune simulazioni effettuate in pochi giorni, hanno dimostrato che l’esposizione a queste bevande è realmente dannosa – immaginatevi cosa succede a chi le consuma a livello giornaliero per settimane, mesi o anni.

Non è solo una questione di denti

energy drink e bevande sportive: cosa succede allo smalto

Un bambino che beve questi energy drink si trova a consumare una quantità di caffeina estremamente elevata e certamente non adatta all’età.

La caffeina stimola il cuore e le funzioni cerebrali, diventa così particolarmente pericolosa nei bambini con pre-esistenti problemi di salute o disturbi comportamentali.

Cosa consumare al loro posto:

Il miglior modo per reidratare il corpo durante l’esercizio fisico è semplicemente l’acqua, anche se occasionalmente è possibile bere una bevanda sportiva. Rimangono invece da evitare gli energy drink – specialmente nei bambini e negli adolescenti.

Per proteggere i denti quando si consumano queste bevande, è importante aspettare i pasti, ovvero i momenti dove la saliva, che neutralizza gli acidi, é più attiva e presente.

Dopo aver bevuto una bevanda acida, sciacqua sempre la bocca con acqua, in questo modo l’acidità sarà ridotta. Fondamentale diventa poi non spazzolare i denti prima di un’ora, perché i denti esposti all’acido hanno uno smalto più delicato che può essere ulteriormente danneggiato dallo spazzolino, peggiorando e non – come erroneamente si pensa – migliorando la situazione.

Questi consigli si applicano anche ai succhi di frutta e alle normali bevande zuccherate.

Pubblicato in Blog, Consigli Taggato con: , , ,