Quando inizia la prevenzione

Abituarsi sin da giovani a prendersi cura di denti e gengive per evitare problemi e costi futuri si può.

Molti genitori non sanno che le visite dal dentista possono iniziare già a partire da un anno in modo da intercettare immediatamente eventuali problemi futuri e evitare l’insorgere della paura del dentista.

Infatti portare il piccolo paziente in studio solamente quando è già presente un problema serio e magari doloroso, non farebbe altro che instillare in lui l’associazione mentale dentista = dolore = paura. Scegliere uno studio con pedodontista renderà tutto più facile e giocoso, vivendo questo momento con la giusta serenità.

“Secondo i dati dell’OMS, il 60-90% dei bambini in età scolare, in tutto il mondo, hanno carie dentale, in Italia, la malattia cariosa, a 4 anni di età, vede l’interessamento del 21,6% degli individui; a 12 anni sono affetti da carie il 43.1%”

L’aumentato consumo di zuccheri nella nostra società e un’alimentazione non sempre sana, sono sicuramente una delle cause principali di problematiche dentali nei giovani e meno giovani, se a questo associamo anche la visita periodica dal dentista vista come una seccatura (finché non compaiono problemi gravi!) è facile comprendere la ragione dei dati forniti da ANDI.

studio dentistico bologna

Le principali linee guida di prevenzione primaria sono:

  • diminuire l’assunzione di zuccheri (soprattutto nelle bevande dolci)
  • Preferire frutta e verdura, centrifugati, tutto ciò che è più naturale e meno confezionato
  • L’utilizzo di fluoro, specie per via topica, aiuta a prevenire la carie nei bambini e negli adulti.
  • Insegnare fin dall’età più giovane il corretto uso dello spazzolino da denti e del filo interdentale
  • Non aspettare il mal di denti più doloroso per una visita di controllo dal dentista

La prevenzione è semplice e se applicata a partire dalla comparsa dei primi dentini, può diminuire il più possibile il rischio di dolorose e costose cure dentali future. Un esempio? quadri clinici gravi come la malattia parodontale e in seguito l’edentulismo, possono essere ridotti ed evitati applicando con perseveranza le linee guida di prevenzione e prestando attenzione ai segnali che la nostra bocca ci manda senza aspettare che sia troppo tardi.

Pubblicato in Blog, Consigli, Il nostro studio