Salute dei denti e alimentazione: un bel sorriso parte dalla dieta

In occasione di Expo 2015, si parla sempre più di alimentazione e di come essa influenzi la nostra vita e la nostra salute e sì, anche quella dei nostri denti.

Per avere un bel sorriso non è necessaria una vita di sacrifici, certamente l’igiene orale è la base più importante – insieme ai regolari controlli dal dentista – ma, si può partire dalla tavola con poche e semplici attenzioni, perché salute dei denti e alimentazione sono strettamente collegate.

Per esempio è importante prestare attenzione alle quantità di zucchero che consumiamo: tutti credono di saperlo, ma in pochi ricordano che lo zucchero si nasconde anche negli snack salati e in tantissimi alimenti di produzione industriale.

Se perfino lo zucchero si può trovare in cibi impensati, come capire quali consumare e quali evitare?

Oggi in nostro soccorso arriva la piramide odonto-alimentare, promossa dal programma Igiene Orale 3.0, che ci indica i cibi ad alto, medio e basso impatto, suggerendo come combinarli al meglio tra loro.

Piramide2

In testa a questa piramide – quindi tra i cibi più cariogeni in assoluto – troviamo  quelli appiccicosi e acidi come dolci, agrumi, bevande zuccherate. Escluderli dalla dieta è quasi impossibile, ma possiamo consumarli insieme agli alimenti protettivi che troviamo in fondo alla piramide. Fondamentale diventa allora, non terminare mai il pasto con i cibi considerati cariogeni e invece preferire un bel bicchiere d’acqua che rimuove residui di cibo e contrasta l’acidità.

A metà della piramide troviamo i cibi cariostatici che si possono consumare liberamente perché non hanno un reale effetto sulla carie. Essi sono: carne, pollo, legumi, pesce, uova, verdure cotte, latticini e formaggi freschi. Questi ultimi hanno un’ulteriore funzione: aiutare a rimineralizzare lo smalto.

Quali sono invece gli alimenti protettivi e anticariogeni? Sicuramente i vegetali crudi, frutta secca e fresca non acida, come mele e pere, bevande senza zuccheri, latte e formaggi stagionati, cibi fibrosi.

Questi alimenti favoriscono la produzione di saliva e tamponano l’acidità della bocca aiutando nello sviluppo di veri e propri batteri anticarie, per questo motivo abbinandoli ai cibi più dannosi ne contrastano l’effetto.

Pubblicato in Blog, Utilità Taggato con: , , , ,